Anche suo figlio frequenta una scuola Minergie?

<?php echo $altTxt; ?>

Ad oggi sono stati certificati Minergie circa 1’200 edifici scolastici in Svizzera. Di cui oltre il 13% anche con il prodotto supplementare ECO. Questo significa, per i vostri figli, essere in grado di apprendere in un clima interno particolarmente attento alla salute degli utenti. 


Forse è presente anche la vostra scuola! Scopritelo qui!

Ricerca scuole Minergie


Fotografia: École Etoy

Qual’è l’edificio Minergie più alto della Svizzera?

<?php echo $altTxt; ?>

Lo sapevate che esistono anche diverse capanne certificate Minergie? L’esperienza di pernottare e mangiare presso l’edificio Minergie situato più in alto potete viverla sul Piccolo Cervino a 3'883 metri s.l.m. (VS-007-P).

La costruzione ha anche il primato di essere l’arrivo della funivia più alta d’Europa. La funivia è stata costruita negli anni ’70 e da allora garantisce l’accesso al paradisiaco ghiacciaio del Cervino. A quei tempi la costruzione risultava un’opera totalmente pionieristica. Il trascorrere del tempo ha però rivelato che ne è valsa davvero la pena.

Dalla cima si gode di una vista impareggiabile su 38 delle quattromila cime delle Alpi svizzere, italiane e francesi, tra cui il Monte Bianco e il Gran Paradiso. Oggi sul Piccolo Cervino troviamo un comprensorio sciistico aperto tutto l’anno, grazie alla presenza del ghiacciaio sotterraneo.

Il ristorante con cucina a vista è stato ammodernato secondo lo standart Minergie-P e, nel 2010, gli è stato assegnato il premio “Solarpreis” sia a livello svizzero che a livello europeo. Al piano terra si trovano il ristorante, il negozio e i servizi igienici. Troviamo invece al piano superiore le camere per gli alpinisti, una piccola sala comune e gli alloggi del personale.


Esposizione ottimale

L'innovativa tecnologia per l'energia solare dell'edificio sfrutta in modo ottimale la sua posizione – grazie alle 2’543 ore di sole all'anno. Un valore che non si raggiunge in nessun’altra località svizzera. L’impianto fotovoltaico è situato sulla facciata sud/sud-ovest e copre un terzo del fabbisogno energetico totale del ristorante.  

L’edificio deve inoltre convivere con diverse situazioni metereologiche estreme: venti fino a 250 km/h e temperature sotto i -30° gradi. La forma dell’edificio è così progettata, in modo da sfruttare al meglio l’energia solare senza troppe interferenze da parte dei forti venti e le abbondanti nevicate. La costruzione ha un isolamento termico con uno spessore di 52 cm, con un valore U esemplare di 0,09 W/(m2K) su pareti e tetto. Ciò richiede una quantità minima di energia per il riscaldamento.

Oltre all'approvvigionamento idrico e allo stoccaggio di elettricità nella rete delle funivie, l'edificio può essere gestito in modo indipendente. Ciò è assicurato, tra le altre cose, da un impianto di depurazione separato e dal raffinato concetto energetico con una doppia facciata e i pannelli solari integrati.

Panoramica a 360 gradi


Ulteriori capanne certificate Minergie:

Cappanna del Monte-Rosa, 2’883 metri s.l.m. (Minergie-P: VS-013-P)

Capanna del Passo del Lötschen, 2'690 metri s.l.m. (Minergie: VS-537)   


Vivere in modo sostenibile e sano

<?php echo $altTxt; ?>

Non solo efficiente dal punto di vista energetico, ma anche ecologico e sano: dal 2006 Minergie offre il prodotto ECO. Vengono certificati gli edifici progettati per una lunga durata di utilizzo e i cui materiali di costruzione contengono poca energia grigia, sono riciclati o riciclabili. Le specifiche per il clima interno sano e l'isolamento acustico, l'abbondanza di luce naturale e l'esclusione di materiali contenenti sostanze inquinanti garantiscono un ambiente di vita e di lavoro salutare.

Ancora nell’anno della sua introduzione, Minergie ha potuto certificare il primo edificio secondo i criteri Minergie-ECO, che si trova sulla Gebhartstrasse a Köniz. Costruire in maniera sostenibile è stato a lungo una questione di cuore per l'architetto e com-mittente Peter Schürch: «Con l'aggiunta dell'ECO, Minergie ha compiuto un passo importante e corretto. Ciò significa che non c’è più solo l'efficienza energetica al centro del progetto di costruzione, ma anche la salute e il benessere degli utenti»

Materiali da costruzione naturali come il legno - possibilmente non trattati - svolgono un ruolo importante nella casa plurifamiliare sulla Gebhartstrasse; dalla struttura portante alle pareti esterne, dalle protezioni solari ai lavori di carpenteria fino alla cucina. Le ampie finestre con-sentono un apporto di molta luce naturale nelle camere e permettono di riscaldare gli appar-tamenti in modo passivo grazie alla luce del sole. Oltre ai criteri ECO, l'edificio soddisfa anche lo standard Minergie-P: ecologia ed efficienza energetica vanno di pari passo.

<?php echo $altTxt; ?>

«Una certificazione Minergie-ECO offre anche l'opportunità di sensibilizzare gli utenti dell'edifi-cio sui vari aspetti dell'edilizia sostenibile e rispettosa della salute», afferma Peter Schürch. Egli era personalmente convinto che il risultato fosse convincente: per dieci anni lui e la sua famiglia hanno vissuto in uno dei tre appartamenti sulla Gebhartstrasse e dichiarano di essersi sentiti soddisfatti dell'atmosfera e del clima interno, tanto quanto i loro vicini.

Dal 2006 sono stati certificati più di 1500 ulteriori edifici Minergie-ECO, che vanno da abitazio-ni monofamiliari a plurifamiliari, nonchè da edifici scolastici a grandi stabili amministrativi.

Minergie-ECO nasce dalla collaborazione tra le Associazioni Minergie ed eco-bau. Scopri di più su Minergie-ECO qui.