Rumore e caldo? Nessun problema!

Rumore e caldo? Nessun problema! Uno sguardo dietro la facciat

Fabienne è seduta nella Place de l'Île e brinda al fine settimana con i suoi colleghi. "Com’è il tuo nuovo appartamento?" Fabienne risponde: "Oh, bellissimo. In un vecchio edificio ristrutturato, nel sottotetto. La mansarda lo rende molto speciale. E non si scalda nemmeno troppo. La temperatura è davvero piacevole. Non ho idea del perché sia così. In ogni caso, non andrò via così velocemente da lì!”

Il nuovo attico di Fabienne si trova nel centro di Ginevra, in direzione aeroporto. Prima del suo trasferimento, il proprietario ha fatto isolare il tetto e la facciata della casa di 50 anni. Con alcune ulteriori misure, è stato in grado di ottenere una certificazione Minergie. Il vantaggio: l'isolamento di alta qualità non solo garantisce interni caldi in inverno, al contrario in estate, mantiene il calore all'esterno, stessa cosa con il rumore.

Isolare bene per restare “cool”

La maggior parte della superficie di un edificio è costituita da facciate. Da qui l'edificio si riscalda di più durante l'estate e perde gran parte dell'energia termica in inverno. Chi vive in un sottotetto ha una superficie esterna aggiuntiva. Di conseguenza, ha senso effettuare un isolamento. Ciò consente di risparmiare fino al 30% del consumo energetico rispetto a una facciata non isolata. Un tetto con isolamento può far risparmiare fino al 20%. "Se possibile, si dovrebbero inserire delle finestre nuove durante la ristrutturazione", consiglia Franz Kainz, responsabile vendite di Flumroc. "Perché le vecchie finestre sono un punto debole nell'involucro dell'edificio e rendono meno efficace anche il migliore l'isolamento."   

Protezione acustica per la casa

L'isolamento non porta solo a piacevoli temperature interne, ma protegge anche contro i rumori esterni – tale protezione sta diventando sempre più importante. Secondo l'Ufficio federale dell'ambiente, 1,3 milioni di persone in questo Paese, sono già colpite da eccessivo rumore del traffico. Questo può avere un impatto negativo sulla salute. Soprattutto sulle strade il livello di rumore arriva a 70 decibel. Un muro non isolato lascia passare ancora 30 decibel – se il muro è isolato con EPS, anche 32. La lana di roccia, ad esempio, offre un grado più elevato di protezione acustica: passano all’interno solamente 20 decibel. Soprattutto in città o paesi con elevate emissioni acustiche, la scelta del giusto isolamento può aumentare il comfort abitativo e lavorativo. È molto efficace per gli edifici Minergie, in cui non si deve per forza aprire la finestra per ventilare – ma si può! 

<?php echo $altTxt; ?>

La scelta del materiale giusto  

Chi costruisce uno nuovo edificio o lo rinnova può scegliere tra diversi materiali e tecniche per l'isolamento. A questo si aggiunge la domanda: quali parti dell'edificio dovrebbero essere isolate? "Un ottimo aiuto è lo strumento eValo-Tool. Grazie al quale, si possono scoprire quali misure correttive sono più utili per il proprio edificio e stabilire un budget”, consiglia Franz Kainz. 

Ciò che è importante è quello che sta dietro alla facciata - e in questo caso, non è solo un modo di dire. Perché, anche se Fabienne non vede che e come sono isolati muri e tetto, ne sente comunque la differenza.

Per eventuali domande sul giusto isolamento, i consulenti della Flumroc saranno felici di aiutarvi.